Regione Piemonte

Stemma e Gonfalone

Ultima modifica 9 settembre 2018

Il Comune di Revigliasco, a differenza della maggior parte dei piccoli  Comuni del Piemonte e dell'Italia, ha il privilegio di possedere uno  stemma storico. Uno stemma cioè scelto ab antiquo, in un momento  imprecisato della storia, dai padri revigliaschesi, quale emblema, segno  di riconoscimento della Comunità.
La sede che ha trasmesso la rappresentazione più antica dello stemma  non è il palazzo comunale, ma la chiesa parrocchiale. Lo stemma, infatti,  si trova riprodotto al centro del primo arco della volta della chiesa e poi  su tre banchi, posti nella chiesa stessa, originariamente riservati ai  membri del Consiglio Comunale. La testimonianza più antica dello  stemma e del 1741 e si situa nel contesto della costruzione della nuova  chiesa parrocchiale fortemente voluta dal Comune e in grande parte  realizzata coi fondi del Comune stesso.

Non sappiamo se lo stemma sia stato scelto proprio in questo contesto o se esso fosse già precedentemente usato dal Comune. Quello scelto dai revigliaschesi fu, comunque, uno stemma classico dell'araldica civica, uno stemma ricco di simbolismo.

Esso raffigura l'Agnus Dei, ossia l'Agnello pasquale, simbolo di Cristo risorto.

Sulla bandierina (simbolo di vittoria) sorretta dall'agnello si trovano inscritte le lettere CDR che stanno per "Comunità di Revigliasco".
I revigliaschesi dei secoli passati scelsero, dunque, questo simbolo per esprimere il loro forte attaccamento alla tradizione religiosa, poiché in essa riconoscevano il proprio fondamentale riferimento culturale e il luogo dove meglio poteva esprimersi la loro identità collettiva.